Manovra economica finanziaria dicembre 2011, tutte le novità su ICI e pensioni. Il testo integrale

manovra economica finanziaria dicembre 2011, manovra finanziaria dicembre 2011, manovra finanziaria dicembre 11, decreto legge finanziaria dicembre 2011, decreto legge finanziaria dicembre 11, fisco, testo finanziaria dicembre 2011, testo finanziaria dicembre 11, testo decreto legge finanziaria dicembre 2011, finanziaria governo montiDoveva essere una manovra economica finanziaria dicembre 2011 lacrime e sangue e così sarà, con grossi sacrifici per tutti (o quasi) gli italiani. Ecco tutti i dettagli sulla nuova manovra economica finanziaria di dicembre 2011 del nuovo Governo Monti. Si va dal ritorno dell’ICI per la prima casa alla riforma delle pensioni

Irpef
Il tanto temuto rialzo delle aliquote Irpef non ci sarà, anche i redditi più alti non subiranno aumenti.

Tassa scudo fiscale
Introdotta una tantum nella misura dell’1,5% sui capitali rientrati in seguito all’ultimo scudo fiscale

Casa
A partire da gennaio parte l’IMU (imposta municipale unica) che sostituirà l’ICI anche sulla prima casa nella misura dello 0,76% ma con possibilità di essere ridotta dai comuni allo 0,4%. Inoltre ci sarà anche un aumento del 60% del valore catastale degli immobili i cui coefficienti di moltiplicazione per ricavare la rendita catastale passano da 115,5 o 126 per le seconde case al nuovo coefficiente 160. Stesso discorso anche per terreni, esercizi commerciali e aree fabbricabili

Nuova RES
Insieme all’IMU prevista l’introduzione della nuova Res, imposta sui rifiuti ed i servizi, che avrà un’aliquota dello 0,2 per mille e che sostituirà Tarsu e Tia

Riforma previdenziale
A partire da gennaio 2012 spariscono le pensioni di anzianità e per tutti scatterà il sistema contributo pro rata (leggi Riforma pensioni, arriva il contributivo pro rata. Tabella completa e calcolo ). Addio quindi anche alla finestra mobile e l’età minima di pensione per gli uomini sale a 66 anni mentre per le donne sarà di 62 anni. Indipendentemente dall’età si potrà accedere alla pensione anticipata con 42 anni e un mese di contributi per gli uomini e 41 anni e un mese per le donne. Novità anche per il meccanismo di indicizzazione degli assegni all’inflazione,  le pensioni fino a due volte il minimo (circa 950 euro al mese) la perequazione sarà integrale, ma tutte quelle di importo superiore resteranno ferme.

Recupero edilizio
L’agevolazione del 36% per le ristrutturazioni edilizie diventa strutturale e si applicherà anche agli edifici non residenziali. Inoltre le agevolazioni fiscali del 55% per l’efficienza energetica saranno prorogate al 2014.

Nuove aliquote IVA
Da settembre 2012 nuovi rialzi per le aliquote IVA, si passa dal 21% al 23%

Pagamenti in contanti
Viene introdotto un limite di 1.000 euro ai pagamenti in contanti, oltre tale soglia si sarà obbligati ad effettuare pagamenti con bancomat, carta di credito, assegni o bonifici. Il limite scende a 500 euro se il pagamento è effettuato dalla PA per stipendi e prestazioni d’opera.

Chiusura autorità
Saranno ridotti il numero Authority attive oggi oltre all’Agenzia per la sicurezza nucleare,l’agenzia per il terzo settore, l’agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, l’ente nazionale per il microcredito e l’autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, gli enti previdenziali Inpdap ed Enpals le cui funzioni saranno accorpate all’Inps

Fondo garanzia per imprese
Potenziamento del fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese, ricostituzione dell’Istituto per il commercio estero e la creazione dell’autorità nei trasporti che dovrà accompagnare il processo di liberalizzazioni

Irap
L’irap potrà essere dedotta dalle imprese dall’Ires e dall’Irpef solo per la parte relativa alla quota imponibile delle spese per il personale dipendente e assimilato

Tagli a enti locali
Nuovi tagli alle Regioni sia ordinarie che a statuto speciale, per i comuni e le province

Liberalizzazione farmaci
I farmaci di categoria C, quelli a pagamento per intencerci, potranno essere venduti anche dalle parafarmacie

Tassa su elicotteri e aerei privati
Introdotta un’imposta erariale annuale che si applicherà sugli aeromobili privati immatricolati nel registro aeronautico nazionale. L’importo varierà in base al peso ed è raddoppiata per gli elicotteri privati

Tassa su auto di lusso
Dal 1° gennaio 2012 arriva la nuova tassa sul lusso anche per le auto più potenti, l’addizionale è di 20 euro per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a 170 chilowatt (231 hp)

Tassa sulle barche
Introdotta una tassa sullo stazionamento e il rimessaggio delle imbarcazioni superiori a dieci metri di lunghezza

Via doppi stipendi per i membri del governo
Coloro che assumeranno incarichi presso l’ufficio della presidenza del consiglio, di ministro e sottosegretario per tutta la durata dell’incarico non potranno più percepire un altro trattamento retributivo che grava sul bilancio dello stato

Bollo depositi titoli
Introduzione del bollo anche per depositi titoli, polizze vita e fondi mobiliari

Stato garante per le banche
In merito alle passività delle banche italiane il ministero dell’Economia potrà concedere concedere la garanzia dello Stato sulle passività

Isee
Dal 2013 viene rafforzato il ruolo dell’Isee (Indice della situazione economica equivalente) relativamente alla concessione di alcune agevolazioni tra cui la detrazione degli interessi sul mutuo prima casa

Accise carburanti
Incremento, a partire dal 1° gennaio 2012, dell’imposta di fabbricazione sulla benzina che viene fissata a 704,20 euro per mille litri e a 593,20 euro per mille litri di diesel. Il tutto dovrebbe tradursi in un aumento alle pompe di benzina di 10 centesimi per la verde e di 13,6 centesimi per il gasolio. Non sarà esente il gpl per il quale l’aumento già deciso sarà comunicato a breve

Novità manovra economica 13 dicembre 2011: Manovra finanziaria 2011 Monti, ancora novità su IMU e pensioni

Manovra economica finanziaria dicembre 2011, tutte le novità su ICI e pensioni. Il testo integraleultima modifica: 2011-12-05T10:52:00+01:00da green-world

3 pensieri su “Manovra economica finanziaria dicembre 2011, tutte le novità su ICI e pensioni. Il testo integrale

  1. l’imu sarà applicata anche a quelle abitazioni poste in vie ove i comuni le ignorano,senza manutenzioni senza luci quasi senza servizi.Ove la pulitura dalla neve è una utopia.Esse hanno un numero civico,perchè il portalettere le possa raggiungere a portare le bollette piene di tasse o addizionali.IL catasto avrà il coraggio di aumentare il valore catastale senza chiedere se ha un valore di mercato?Basta vampiri non avete più niente da succhiare alla povera gente

Lascia un commento