Btp Futura seconda emissione dal 9 novembre 2020, come si calcola la cedola

btp_futura

Dopo il buon successo della prima emissione torna il Btp Futura, che verrà collocato tra il 9 e il 13 novembre 2020 con durata di 8 anni, con codice ISIN IT0005425753.

Il tasso minimo del BTP Futura sarà dello 0,35% dal 1° al 3° anno, dello 0,60% dal 4° al 6° anno e dell’1% dal 7° all’8° anno e per calcolarlo si farà la media delle crescite annuali calcolate dell’Istat del Pil nominale (con inflazione annessa quindi).

Per coloro che acquistano il Btp Futura all’emissione e lo detengono fino alla sua scadenza è previsto un premio fedeltà pari all’1% del capitale investito che potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del PIL nominale dell’Italia nel periodo di vita del titolo.

Btp Futura seconda emissione dal 9 novembre 2020, come si calcola la cedolaultima modifica: 2020-11-06T15:16:14+01:00da green-world

Lascia un commento