Ultime modifiche al testo della manovra finanziaria 2011, tutte le novità

manovra economica finanziaria 2011, manovra finanziaria 2011, manovra finanziaria 11, decreto legge finanziaria 2011, decreto legge finanziaria 11, fisco, testo finanziaria 2011, testo finanziaria 11, testo decreto legge finanziaria 2011Rispetto al testo originario la manovra finanziaria 2011 presenta diverse ed importanti modifiche al testo che sono state apportate nei vari passaggi dalle commissioni. Secondo il calendario dei lavori del Parlamento la manovra dovrebbe essere approvata il giorno 15 luglio 2011

Ecco tutte le ultime modifche relative alla manovra economica finanziaria 2011

Pensioni, anticipato a gennaio 2013, inizialmente fissato a gennaio 2014, l’introduzione delle pensioni all’aspettativa di vita. L’incremento sarà quindi di 3 mesi in quanto sarà assorbito l’incremento della speranza di vita già registrato nel triennio precedente risultante superiore (4 mesi). A partire dal 2016 invece la stima degli adeguamenti triennali è di 4 mesi fino al 2030, con successivi adeguamenti inferiori di 3 mesi fino al 2050. L’adeguamento cumulato al 2050 è pari a circa 3 anni e 10 mesi.

Fino al 2014 è prevista l’introduzione di un contributo di solidarietà per le pensioni d’oro superiori ai 90.000 euro annui. Il contributo è fissato nella misura del 5% per la parte eccedente i 90.000 euro e del 10% per la parte eccedente i 150.000 euro.

Fissata al 70% rispetto l’indice di indicizzazione delle pensioni medie, piena indicizzazione per quelle inferiori a quella soglia e azzeramento per le pensioni superiori a cinque volte il minimo.

E’ inoltre ipotizzabile un nuovo innalzamento dell’età di pensionamento, per quanto riguarda coloro che accedono al pensionamento anticipato dopo aver maturato 40 anni di anzianità contributiva ed indipendentemente dall’età anagrafica è possibile uno slittamento del pensionamento di
– un mese per coloro che maturano i requisiti nel 2012
– due mesi per coloro che li matura nel 2013
– tre mesi per coloro che li maturano a decorrere dal 1 gennaio 2014

La misura è applicata a coloro che maturano i requisiti dal 1 gennaio 2012 con esclusione di chi li matura entro il 31 dicembre 2011 ed è prevista una esenzione nel limite di 5mila unità.

Agevolazioni Fiscali, tagli alle agevolazioni fiscali che saranno applicate a partire dal 30 settembre 2013 nella misura del 5% per il 2013 e del 20% dal 2014

Imposta di bollo sui conti depositi titoli, stabilita nella misura di
– 34,20 euro per importi inferiori ai 50.000 euro,
– 70 euro per importi compresi tra i 50.000 euro e fino 150.0000 euro
– 240 euro per importi compresi tra 150.000 euro e fino a 500.000 euro
– 680 euro per importi oltre i 500.000 euro.

Da 2013 gli sacglioni cambieranno come di seguito:
– 230 euro per importi compresi tra 50.000 euro e fino a 150.000 euro
– 780 euro per importi compresi tra 150.000 euro e fino a 500.000 mila euro
– 1.100 euro per importi superiori a 500mila euro.


Ticket sanitario, si applica un tiket di 10 euro su esami diagnostici e visite specialistiche, inoltre per i codici bianchi del pronto soccorso il ticket applicato è di 25 euro

Accise benzina, scattano i nuovi rincari, provvisori, sulle accise dei carburanti

Patto di stabilità interno, per la sua applicazione vengono modificati i criteri di virtuosità dei comuni che ora prevedono convergenza tra spesa storica e costi e fabbisogni standard». Un altro criterio sarà l’aver operato dismissioni di partecipazioni societarie.

Ammortamenti, la quota dell’ammortamento finanziario deducibile non può superare il 2% del valore dei beni in concessione.

Accorpamento dei piccoli comuni, a partire già dal 2011 i piccoli comuni dovranno associarsi per espletare almeno due funzioni fondamentali. Dal 2012 le funzioni fondamentali saliranno a quattro e nel 2013 tutte e sei le funzioni fondamentali.

Stock option, prevista una aliquota del 10% da applicare bonus e stock option

Infine si stima che il costo di una causa di lavoro per il riconoscimento dei propri diritti sarà di circa 233 euro, fino ad ora invece era gratuito garzie all’esenzione di pagamento del contributo unificato.


Finanziaria dicembre 2011: ultime novità manovra finanziaria Monti

Riforma pensioni dicembre 2011


Leggi anche

Ultime modifiche al testo della manovra finanziaria 2011, tutte le novitàultima modifica: 2011-07-14T11:31:00+02:00da green-world

4 pensieri su “Ultime modifiche al testo della manovra finanziaria 2011, tutte le novità

  1. e vero non ne possiamo piu se mai dovessimo scendere in piazza io ci sarei perche sti governi sanno solo ladrarci e loro sono sempre piu ricchi via il vberlusca e via il bersani vogliamo un governo che sappia comprendere i nostri problemi

  2. Come volevasi dimostrare… come al solito si colpiscono sempre solo e soltanto i più deboli. Non c’è niente da fare… o no???… Ormai ci si fa l’abitudine, a meno che…- Qualsiasi s… o figlio di… vada al governo opera sempre nello stesso lurido modo e torna inesorabile quella cocciutaggine nauseabonda di perseverare e continuare imperterriti negli stessi madornali errori operati dal precedente s… o figlio di…, turlupinando e burlando il popolo… (ma il popolo dov’è???)… Per la miseriaccia… quanto putrido sfarzo… All’anema dei tagliucci piccoli, piccoli, piccoli operati a qualche lor signor… In realtà a pagare siamo sempre noi, massa di… e loro se la sguazzano nel più putrido, lurido, nauseabondo, venefico sfarzo… lontano da me… lontano da tutti noi…

  3. se i politici sono eleti dal popolo, gli stessi devono fissare il loro stipendio e poter goverrnare solo se il poppolo che vota supera il quorum come nei referendum diversamente vuol dire che la magioranza non li vuole e non dovrebero più candidarsi.

Lascia un commento