Aumento tasse universitarie fuori corso, tutti gli importi

incremento-tasse-universitarie.jpgCon l’ormai nota spending review, il Governo ha introdotto importanti novità anche in fatto di aumenti Tasse Universatarie per i fuori corso ma a sorpresa anche per gli studenti in regola con gli esami.

Tali aumenti, si sono resi necessari per fronte all’emergenza economica oltre che per i tagli ai finanziamenti destinati all’università che negli ultimi anni hanno messo in ginocchio gli Atenei italiani. Il pericolo concreto però resta quello l’incremento delle tasse universitarie diventi un deterrente per gli studi di quei ragazzi meno abbienti.

Si fa quindi strada l’ipotesi di estendere a tutti gli studenti i rincari delle tasse universitarie, fatta eccezione per i meno abbienti. L’attuale normativa in vigore prevede che la somma dei contributi di ogni singolo studente superi il 20% dei fondi ministeriali (Ffo) stanziati per quell’ateneo, principale entrata delle università. Ecco quindi che l’emandamento del Governo viene in “soccorso” delle Università e autorizza l’innalzamento delle Tasse universitarie sia per i fuori corso che per gli studenti in linea con i corsi.

Ecco il dettaglio degli aumenti che le Università potranno apportare agli studenti fuoricorso:

– +25% per studenti fuoricorso con reddito familiare Isee al di sotto dei 90.000 euro
– fino a +50% per studenti fuoricorso con reddito tra 90.000 e 150.0000 euro
– fino a +100% con un reddito oltre i 150.000 euro

Dicevano anche degli studenti in regola con gli esami, per i quali ci saranno ritocchi verso l’alto fatta eccezione per quelli con basso reddito, per i quali è previsto invece un calmiere. A partire dal 2013 e per i prossimi tre anni accademici, in caso di reddito reddito familiare Isee al di sotto dei 40.000 euro l’aumento delle tasse universitarie non potrà essere superiore all’incremento dell’inflazione.

Aumento tasse universitarie fuori corso, tutti gli importiultima modifica: 2012-08-02T10:55:37+02:00da green-world

Lascia un commento