Spesometro e redditometro, dal 2011 per combattere l’evasione fiscale

agenzia_delle_entrate.jpgGiro di vite nella lotta all’evasione, così a partire dal 2011 il fisco mette in campo un nuovo strumento anti evasione fiscale, lo spesometro che andrà ad affiancarsi al già noto redditometro. Ma che cos’è lo spesometro? Iniziamo con il dire che lo spesometro è un sistema informatico, che si applica a tutti i contribuenti, attraverso il quale sarà possibile controllare le spese effettuate da ogni singolo cittadino, attivando gli accertamenti fiscali sui potenziali evasori.

Il funzionamento dello spesometro è molto semplice, ogni qual volta si effettua una spesa superiore ai 3.500 euro il venditore dovrà obbligatoriamente registrare il codice fiscale dell’acquirente che così trasmetterà i dati ad una banca dati che in automatico farà partire un accertamento fiscale sintetico allo scopo di scoprie eventuali spese al di sopra del tenore economico dichiarato al fisco.

In collaborazione con Crisi Finanziaria


Articoli correlati
Calcolo codice fiscale
Come leggere il Codice Fiscale

 

 

Spesometro e redditometro, dal 2011 per combattere l’evasione fiscaleultima modifica: 2010-12-21T11:05:00+01:00da green-world

Lascia un commento