Come risparmiare per i nostri figli

risparmi.jpgOgnuno di noi si chiede quale sia il modo migliore per poter investire in modo pratico e sicuro dei risparmi per assicurare il futuro dei nostri figli. Per poter giungere alla scelta del prodotto finanziario più adatto alle nostre esigenze è necessario tener presente alcuni punti:

– stabilire l’obiettivo del risparmio cercando di defire la destinazione finale dei risparmi
– stabilire la misura dei rischi che siamo disposti ad assumere per l’investimento
– stabilire tempi e modalità di monitoraggio dell’investimento
– porre massima attenzione ai costi, in quanto posso incidere anche in modo sensibile sulla rendita dell’investimento  – richiedere più preventivi e valutare e confrontare le diverse proposte
– se non si è esperti rivolgersi ad un professionista

Ecco alcune modlaità di risparmio

Il libretto di risparmio, questo è il modo più semplice per accantonare dei risparmi inoltre presenta bassi costi di gestione. Per aprire un libretto di risparmio bastano pochi euro e sulle somme depositate frutta un interesse, basso, ma il vantaggio è che non sono previsti bolli. Inoltre con un libretto di risparmio è impossibile andare in rosso rispetto al saldo del deposito.

I buoni postali, sono uno strumento in grado di dare i suoi frutti nell’arco di molti anni e sono intestabili ai minori da 0 a 16 anni e mezzo. Inoltre i buoni postali restituiscono sempre il 100% del capitale investito e gli interessi che maturano offrendo un rendimento a scadenza più elevato rispetto a quello di un buono ordinario di pari durata e data di sottoscrizione. Anche in questo caso non sono previste spese, né di commissione né di sottoscrizione. I Buoni Fruttiferi Postali per i Minori essendo emessi dalla Cassa depositi e prestiti sono garantiti dallo Stato italiano.

Le polizze vita, permettono di accumulare un buon capitale con alti rendimenti e sono protette da eventuali crolli del mercato. Quando si è raggiuntoa la soglia prevista la polizza vita si ha il pagamento del premio o una rata mensile. Inoltre, in caso di morte di colui che paga i premi, la polizza può garantire il pagamento dei premi residui e il versamento di una rendita temporanea fino alla scadenza del contratto. In caso di scelta di una polizza vita però occorre porre attenzione ai costi di sottoscrizione e gestione annua, che in alcuni casi sono alti.

Piani di accumulo in Fondi o in Exchange Trade Found (ETF),  il PAC (Piano di Accumulo del Capitale è un investimento in quote di un fondo comune con versamenti periodici. In questo modo si raccoglie il capitale per 10 o 20 anni e si investe in azioni ed obbligazioni. Il vantaggio del PAC è il frazionamento dell’investimento su più rate rendendolo particolarmente adatto a piccoli risparmiatori e investitori. Altra modalità è il PAC in ETF con modalità identiche a quelle precedentemente illustrate ma con costi più bassi. In entrambi i casi la però è necessario decidere quale somme versare periodicamente e indicare su quali prodotti far confluire i risparmi periodici (titoli di Stato, obbligazioni o anche azioni).

In tutti questi casi vi consilgiamo la massima attentione

Come risparmiare per i nostri figliultima modifica: 2010-05-18T10:06:00+02:00da green-world

Lascia un commento